• analisi chimiche sul prodotto (pH, acidità, umidità, grassi, perossidi, rancidità, etc.)
  • analisi chimiche sul packaging (permeabilità, prove di resistenza meccanica, idoneità al contatto con gli alimenti)
  • analisi microbiologiche (carica batterica, miceti, patogeni, etc.)
  • analisi organolettiche (aspetto, odore, gusto, etc.)
  • analisi eologiche (consistenza, colore, cremosità, etc.)

Lo scopo è quello di validare la scadenza del prodotto dichiarata dai produttori ed indicare le date di scadenza idonee per tutelare la sicurezza dei propri consumatori e la propria immagine e per essere conformi alle rigorose normative vigenti