• Definizione dei parametri indice e indicatori di contaminazione (Carica Microbica Totale, Coliformi totali e termotolleranti, Enterobacteriaceae, Enterococchi, Escherichia coli beta glucuronidasi positivi, Stafilococchi coagulasi positivi, ecc.);
  • Ricerca dei microrganismi patogeni (Salmonella spp, Listeria Monocytogenes, Clostridium Botulinum, Vibrio spp, Vibrio parahaemolyticus, etc.);
  • Studio di batteri implicati nei difetti organolettici (Pseudomonas Spp., Batteri psicrotrofi e termofili, Batteri proteolitici, Batteri lipolitici, Batteri anaerobi totali e solfito riduttori, Batteri termotolleranti, muffe e lieviti, Lattobacilli, ecc.);
  • Ricerca dei microrganismi patogeni emergenti (Bacillus Cereus, Clostridium perfrigens, Yersinia Enterocolitica, Campylobacter, E. COLI O157, etc.) in alimenti, materie prime, intermedi di produzione e tamponi ambientali;
  • Ricerca di sostanze inibenti negli alimenti con metodi convenzionali e metodi alternativi validati;
  • Ricerca di tossine batteriche (enterotossine stafilococciche, ecc)
  • Isolamento, caratterizzazione ed identificazione di colture starter di batteri lattici ed altri microrganismi non lattici di interesse lattiero caseario e del settore delle carni;
  • Valutazione microbiologica dell’aria di lavorazione, utilizzando come metodica il campionamento attivo ad impatto SAS (Surface Air System).
  • Campionamento microbiologico negli stabilimenti di macellazione mediante spugne sulle superfici delle carcasse animali secondo Reg. CEE N. 2073/2005 e s.m.i. per la ricerca di Enterobatteri, Escherichia coli, Salmonella spp.